Cos’è il content marketing: come sfruttare i contenuti digitali

Cos’è il content marketing: come sfruttare i contenuti digitali

Cos'è il Content Marketing e la gestione strategica dei contenuti sul web? Perché è importante e perché funziona anche per te.

Il content marketing è un settore del digital marketing in cui la creazione e la distribuzione di contenuti ha l’obiettivo di aumentare la consapevolezza del marchio, migliorare il posizionamento nei motori di ricerca del sito web e generare l’interesse del pubblico. Le aziende utilizzano il content marketing per coltivare l’interesse dei potenziali clienti (lead) e promuovere le vendite.

Il web marketing tradizionale diventa sempre meno efficace; attirare l’attenzione tramite annunci display su siti web, e-mail o di persona in stand e fiere sta diventando un’attività un po’ superata. Il content marketing si inserisce in questo contesto, perché si spinge oltre al semplice “Guardami! Scegli me!”.

Il content marketing consente di diventare editori e di costruire il proprio pubblico in modo meno invadente, ma di maggiore qualità. Creando e distribuendo contenuti che i clienti trovano utili, i professionisti del marketing aumentano la consapevolezza del proprio brand e stabiliscono un rapporto di fiducia con i consumatori.

Il content marketing è una strategia poco costosa, ma è un’importante opportunità di business perché, anche se ha un inizio un po’ lento, man mano che si aggiungono contenuti di valore si raggiunge un pubblico sempre più ampio.

Il content marketing consiste nella pubblicazione coerente di contenuti utili al pubblico e alle buyer personas individuati dalla tua attività. Produrre contenuti di qualità significa creare un bacino di utenza sempre più ampio che riconoscerà il tuo brand come leader in un determinato settore, e a cui si affiderà per dare risposta alle proprie domande o necessità.

Fare content marketing significa proprio questo: concentrarsi sui bisogni delle persone e andare incontro a un pubblico che necessita di risposte, consigli o informazioni su determinati argomenti. Utilizzando gli strumenti di ricerca delle parole chiave si possono intercettare le necessità degli utenti del web e fornire loro le giuste soluzioni.

Il content marketing consente a qualsiasi azienda di aumentare la propria presenza nella ricerca organica perché, utilizzando la SEO e la condivisione di informazioni, si allinea con le esigenze dei consumatori e degli utenti del web.

Per funzionare, Il content marketing non può essere fatto a caso, ma deve essere ben eseguito. Ciò include lo sviluppo di una strategia per i contenuti che coinvolga anche altri aspetti del digital marketing, come l’attività di copywriting e di inbound marketing. In questo senso, l’importanza di un calendario editoriale è fondamentale; creare un piano e una content strategy significa perseguire concretamente gli obiettivi aziendali e poter valutare in modo più preciso i risultati del proprio lavoro.

Cos’è il content marketing è riassunto nella definizione che ne dà il Content Marketing Institute:

Content marketing is a strategic marketing approach focused on creating and distributing valuable, relevant, and consistent content to attract and retain a clearly-defined audience — and, ultimately, to drive profitable customer action.

Muovere i primi passi nel digital marketing e fare ordine e chiarezza delle idee sembra molto complesso- “Semplice non lo è di sicuro” – soprattutto perché è un mondo composto da tante attività diverse, ma simili, da nomi differenti, ma somiglianti. Per evitare di poter fare confusione con altri tipi di attività, vediamo cosa non è il content marketing.

Non è un’attività casuale

Iniziamo dicendo che il content marketing non è contenuto pubblicato in modo casuale sul blog, nei post dei social media, in video, landing pages, nelle e-mail marketing, ecc., sperando che qualcosa accada.

In molti pubblicano contenuti un po’ qua e un po’ là senza aver prima elaborato una strategia. Senza un piano d’azione è difficile comprendere in corso d’opera cosa c’è di sbagliato e cosa sta funzionando bene e intervenire per modificare le cose.

Non è pubblicità

Un errore comune a molte aziende è l’idea che continuare a creare contenuti di tutti i tipi, senza una coerenza vera e propria, e pubblicarli su blog, social network, piattaforme di settore, forum, ecc., sia un buon modo di far notare la propria presenza e raggiungere un vasto pubblico.

Il content marketing non è pubblicità. L’attenzione non deve essere autoreferenziale, ma deve essere indirizzata al consumatore/utente. In questi casi ci si dovrebbe fermare un attimo e domandarsi: “Sto andando incontro ai bisogni del mio target di utenti?”, “Sto risolvendo un loro problema?”, “Sto condividendo il mio know-how, le mie informazioni, con il mio pubblico?”.

Per il content marketing è importante coinvolgere gli utenti, non convincerli ad acquistare.

Non si limita a un solo canale di condivisione

Pubblicare i contenuti solo sul blog non significa fare content marketing. Così come non lo è solo pubblicare post sui social media. Ogni piattaforma rappresenta una parte di un progetto più ampio.

Il content marketing consiste nel fornire informazioni; ciò può avvenire sfruttando molti canali differenti e in molti formati diversi.

L’importante è produrre qualcosa di utile per il target di riferimento. Perciò, scegli 3-5 temi chiave per il tuo blog, ma sfrutta anche le infinite possibilità che il mondo del web ti mette a disposizione per condividere altri tipi di informazioni in altri formati, come video, infografiche, immagini, e-mail, ebook, ecc.

Non è privo di significato

Condividere informazioni non è un’attività senza alcun significato, o una perdita di tempo per l’azienda. È vero, condividendo informazioni non si guadagnano soldi, ma è un’attività importante che agisce a un livello più profondo della psicologia del consumatore.

Il rapporto venditore-acquirente si esaurisce una volta effettuata la transazione. Il rapporto a cui mira il content marketing, invece, è qualcosa di più simile a genitore-figlio (estremizzando un po’): “Hai un problema? Fidati di me, ti aiuto io a risolvere questo problema e tutti gli altri che avrai in futuro”. E chi dovrebbe essere maggiormente degno della nostra fiducia se non un genitore?

Il content marketing è importante perché il mondo è cambiato radicalmente da quando abbiamo iniziato a trasmettere tutte le nostre informazioni sul web. Il mondo ha subito un cambiamento più drastico negli ultimi 20 anni che nei precedenti 100. Aggiungete a tutto questo la capacità di connetterci e rimanere connessi con chiunque in qualsiasi momento tramite i nostri cellulari.

Oggi, la pubblicità tradizionale viene per lo più ignorata, perché spesso ritenuta invadente. La gente preferisce accedere ai contenuti che vuole, nel momento che preferisce e nella modalità che più gli piace senza sentire la pressione di qualcuno che gli ripete “Compra! Compra!”.

Il content marketing si inserisce proprio in questo contesto perché cerca di entrare in contatto con il pubblico in un modo più leggero e innocente, dando alle persone le informazioni che desidera senza (apparentemente) chiedere nulla in cambio.

A differenza del marketing tradizionale, il content marketing è un moderno metodo di pienamente sostenibile. Se fatto bene, con una strategia di content marketing alle spalle e contenuti di qualità pertinenti, offre il vantaggio di una crescita esponenziale, crea fiducia e aspettativa nel brand, attira l’attenzione di potenziali clienti e assicura lead convincenti.

Oltre a questi fattori generali, vediamo più nel preciso quali sono i vantaggi che il content marketing può apportare alla tua attività.

  1. Più contenuti. “Beh… grazie per l’ovvietà”. Infatti, è l’osservazione più banale che potrebbe essere fatta sul content marketing. I risvolti, però, possono essere più significativi. Più contenuti significa dare ai tuoi clienti più motivi di rimanere sul tuo sito, conoscere meglio la tua attività, acquisire familiarità con te e i tuoi valori aziendali. Creare contenuti permetterà ai tuoi utenti di rimanere di più sul tuo sito… un atteggiamento che piace anche a Google!

  2. Maggiore visibilità nei motori di ricerca. Ogni nuovo post che aggiungi è un’altra pagina che Google indicizza. Avere molte pagine sul tuo sito non significa che aumenterà il traffico di ricerca, ma ti può garantire maggiori opportunità di posizionarti per più query di ricerca.

  3. Migliore reputazione. Quando le persone leggono i tuoi contenuti si creano un’immagine mentale di chi sei e cosa fai. Se trovano utile ciò che leggono, informativo o illuminante, penseranno in modo più positivo al tuo marchio.

  4. Migliora l’autorità di dominio. Scrivere più contenuti di qualità superiore aumenterà l’esperienza percepita, l’autorità, la pertinenza e la fiducia del tuo sito. Se quel contenuto guadagna più link in entrata da fonti esterne, l’autorità di dominio del tuo sito web aumenterà ulteriormente. Un’autorità di dominio superiore è fortemente correlata a classifiche di ricerca più elevate, quindi più contenuti di qualità produci, maggiore sarà la visibilità della ricerca organica che otterrai in tutte le aree del tuo sito.

  5. Più traffico da referral. Il traffico da referral dipende dal tuo impegno nel produrre contenuti da pubblicare come ospite su altri siti o piattaforme. Quando contribuisci ai contenuti di qualcun altro, spesso avrai l’opportunità di collegarti con un link al tuo sito. Relazioni di valore con siti web pertinenti e autorevoli con traffico elevato possono farti guadagnare visitatori e autorità.

  6. Più traffico sui social network. Distribuisci i tuoi contenuti sulle tue piattaforme di social media per una maggiore visibilità. Gli utenti avranno l’opportunità di condividere i tuoi contenuti con i loro amici e follower, aumentando notevolmente il tuo pubblico. Pian piano, guadagnerai più follower e, di conseguenza, più traffico dai social media.

Una volta messa in atto la tua strategia di marketing dei contenuti, è quell’effetto valanga positivo in azione. La presenza del tuo marchio diventa più grande e di maggiore impatto.

Diventa più facile raggiungere i tuoi obiettivi di marketing con contenuti futuri perché hai già una base in atto: una vasta libreria di contenuti scritti, visivi ed esperienziali, tutti progettati per entrare in risonanza con i tuoi acquirenti target.

Pronto a riposizionare il tuo marchio con il Content Marketing?

Condividi:

Ti potrebbe interessare anche: